Tosingraf Machinery Logo

FUSTELLATRICE AUTOPLATINA CON ESTRATTORE Mod. XLMYQ-1500D.

Descrizione

FUSTELLATRICE AUTOPLATINA CON ESTRATTORE Mod. XLMYQ-1500D. Stazione singola di estrazione degli sfridi. Formato di cm. 150x110.

Dati tecnici

  • La conformazione della barra delle pinze di trasporto, permette una azione efficiente

e sicura di movimentazione tra la stazione di fustellatura e quella di estrazione degli sfridi, permettendo poi una facile rimozione dello sfrido anche ad alte velocità produttive. La catena di trasporto delle pinze è dimensionata più larga per garantire un ottima tensione che assicura estrema precisione durante le fasi di fustellatura, di estrazione dei rifili e della eventuale fase lavorativa della stampa a caldo.

  • L’intera Autoplatina è guidata da una struttura a camma che assicura alta precisione, funzionamento meccanico stabile e silenzioso, oltre a permettere partenze con accelerazioni e decelerazioni omogenee, rapide e prive di stress meccanici. Lubrificazione a caduta d’olio continua
  • Sistemi di sicurezza. Tutti i dispositivi di sicurezza sono di classe 4, la marcatura CE è stata concessa e certificata perché sono stati superati positivamente tutti i dovuti test che la normativa Europea impone (ECC). La centralina di controllo dei segnali di sicurezza e il PLC sono di fabbricazione della italiana Omron.
  • Parte elettrica. I componenti elettronici sono di fabbricazione europea. Il pannello di controllo e comando con il monitor a colori, dialoga in modo semplice ed instintivo con l’Operatore e rende facile la gestione di tutte le operazioni. Il quadro elettrico dispone del sistema di controllo della temperatura che assicura affidabilità di funzionamento e lunga durata dei componenti.
  • Tavola di immissione dei fogli e loro posizionamento a registro.

I fogli vengono trasportati alla zona di fustellatura tramite nastri di trasporto sovrapposti, in questo modo il foglio è sempre tenuto fermo dai nastri (superiori e inferiori) garantendo una maggiore qualità di registro (registro laterale destro e sinistro a trazione presente).

Il posizionamento dei fogli è affidato a questo sistema di nastri e alle rotelle che accompagnano i fogli ai registri frontali e quindi alle pinze. Tutte le regolazioni sono di facile accesso e quindi di rapida esecuzione.

Sistema di registro frontale posizionato su 4 punti. Ognuno di questi 4 punti di controllo può essere regolato singolarmente in relazione ai requisiti di cui il lavoro necessita. 

Registro laterale a trazione. Posizionato sul lato destro e sinistro della tavola, facilmente selezionabile in relazione al tipo di lavoro da eseguire.

Prima dell’arrivo delle pinze, c’è una barra che si abbassa sopra il bordo frontale del foglio / cartone per mantenerne il profilo perfettamente allineato (vedi cartoni fortemente curvati) e quindi pronto per essere afferrato correttamente da tutte le pinze di trasporto.

  • Piano mobile di pressione. Costituito da un piano realizzato in fusione e lavorato con un sistema meccanico specifico che né assicura uniformità e planarità, con dispositivo di regolazione della pressione raffreddato dal circuito idraulico che garantisce costanza operativa dei valori di pressione impostati. Regolazione elettrica dei valori di pressione, sistema che permette di intervenire in modo veloce e preciso.
  • Unità di fustellatura. Comandata dall’albero con vite senza fine e dall’albero a collo d’oca (detto anche a gomiti), il tutto assemblato in un unico dispositivo che permette rapide e precise micro regolazioni della forza di taglio, con sistema di lubrificazione a caduta d’olio continua. Questo sistema costruttivo garantisce lunga durata tecnica del cuore operativo di questa Autoplatina. Telaio portafustella con bloccaggio rapido pneumatico.

La barra pinza singola è costituita da 8 pinze, permette la regolazione precisa di ogni barra, adeguandosi a qualsiasi esigenza tecnica del materiale da lavorare. Le barre pinza sono costruite con materiali robusti e leggeri (lega di alluminio), trattati per assicurare robustezza e bassi valori di inerzia cinetica. Sono guidate da corsie studiate e disegnate per permettere alti valori di pressione delle pinze, con linearità di movimento anche alle alte velocità, la catena di movimento delle pinze è costruita da una società inglese del gruppo Renault.

  • Lubrificazione automatica centralizzata. Canalizzazione che arriva a tutte le parti meccaniche in movimento. 

Macchina nuova di fabbrica, costruita completamente in acciaio, assemblata con cura, assicura robustezza e affidabilità. Le sue prestazioni tecniche sono di tutto rispetto, con ottimi livelli di pressione, di velocità e precisione esecutiva dei lavori.

Può fustellare carta, cartoncini, microonda e cartone ondulato a partire da 200 g./m2 e sino allo spessore di mm. 8.

Completa della stazione singola di estrazione degli sfridi che pulisce tutti i lati, escluso solo il lato pinza, dispositivo particolarmente utile per fustellati di astucci di piccole dimensioni (scatole per sigarette e simili).

Formato carta massimo di mm. 1.500 (lato pinza) x 1.100

e formato carta minimo di mm. 550 x 500.


Caratteristiche :


  • Frizione pneumaticacostruita in collaborazione con il produttore Italiano OMPI.  Assicura alti valori di pressione di fustellatura, frenate stabili, livelli di sicurezza assoluti e silenziosità di marcia.
  • Il pannello di controllo girevole è posizionato nella zona del mettifoglio. Attraverso il suo display orientabile da 10” e il PLC di cui la macchina è dotata, è possibile gestire in modo semplice ed intuitivo l’utilizzo della macchina.
  • Telecamera di controllo dell’Estrattore. Controlla il flusso dei fogli e l’operazione di pulitura.
  • Mettifoglio alta pila a squame. E’ un mettifoglio adatto alle alte velocità produttive, con ventose robuste e regolabili per garantire stabilità e omogeneità di alimentazione dei fogli.

Nel caso di supporti cartacei o cartoni difficili da alimentare e con profili fortemente irregolari,  l’alimentazione dei fogli può essere fatta anche manualmente. Mettifoglio No-Stop con sistema di precarica su binari.

I fogli vengono trasportati alla zona di fustellatura tramite nastri di trasporto sovrapposti, in questo modo il foglio è sempre tenuto fermo dai nastri (superiori e inferiori) garantendo una maggiore qualità di registro (registro laterale a trazione presente).

  • Tutte le varie fasi lavorative sono controllate dal computer       (autodiagnosi del processo con segnalazione dello stato funzionale), dal mettifoglio automatico, alla fase di fustellatura e cordonatura, terminando con la stazione di estrazione degli sfridi di fustellatura e sino all’uscita alta pila, tenendo così sempre sotto controllo il sincronismo ed il coordinamento di tutte le funzioni operative dell’autoplatina, incluso i valori delle misure impostate.
  • La conformazione della barra delle pinze di trasporto, permette una azione efficiente e sicura di movimentazione tra la stazione di fustellatura e quella di estrazione degli sfridi, permettendo poi una facile rimozione dello sfrido anche ad alte velocità produttive. La catena di trasporto delle pinze è dimensionata più larga per garantire un ottima tensione che assicura estrema precisione durante le fasi di fustellatura, di estrazione dei rifili e della eventuale fase lavorativa della stampa a caldo.
  • L’intera Autoplatina è guidata da una struttura a camma che assicura alta precisione, funzionamento meccanico stabile e silenzioso, oltre a permettere partenze con accelerazioni e decelerazioni omogenee, rapide e prive di stress meccanici. Lubrificazione a caduta d’olio continua
  • Sistemi di sicurezza. Tutti i dispositivi di sicurezza sono di classe 4, la marcatura CE è stata concessa e certificata perché sono stati superati positivamente tutti i dovuti test che la normativa Europea impone (ECC). La centralina di controllo dei segnali di sicurezza e il PLC sono di fabbricazione della italiana Omron.
  • Parte elettrica. I componenti elettronici sono di fabbricazione europea. Il pannello di controllo e comando con il monitor a colori, dialoga in modo semplice ed instintivo con l’Operatore e rende facile la gestione di tutte le operazioni. Il quadro elettrico dispone del sistema di controllo della temperatura che assicura affidabilità di funzionamento e lunga durata dei componenti.
  • Tavola di immissione dei fogli e loro posizionamento a registro. I fogli vengono trasportati alla zona di fustellatura tramite nastri di trasporto sovrapposti, in questo modo il foglio è sempre tenuto fermo dai nastri (superiori e inferiori) garantendo una maggiore qualità di registro (registro laterale destro e sinistro a trazione presente). Il posizionamento dei fogli è affidato a questo sistema di nastri e alle rotelle che accompagnano i fogli ai registri frontali e quindi alle pinze. Tutte le regolazioni sono di facile accesso e quindi di rapida esecuzione. Sistema di registro frontale posizionato su 4 punti. Ognuno di questi 4 punti di controllo può essere regolato singolarmente in relazione ai requisiti di cui il lavoro necessita.  Registro laterale a trazione. Posizionato sul lato destro e sinistro della tavola, facilmente selezionabile in relazione al tipo di lavoro da eseguire. Prima dell’arrivo delle pinze, c’è una barra che si abbassa sopra il bordo frontale del foglio / cartone per mantenerne il profilo perfettamente allineato (vedi cartoni fortemente curvati) e quindi pronto per essere afferrato correttamente da tutte le pinze di trasporto.
  • Piano mobile di pressione. Costituito da un piano realizzato in fusione e lavorato con un sistema meccanico specifico che né assicura uniformità e planarità, con dispositivo di regolazione della pressione raffreddato dal circuito idraulico che garantisce costanza operativa dei valori di pressione impostati. Regolazione elettrica dei valori di pressione, sistema che permette di intervenire in modo veloce e preciso.
  • Unità di fustellatura. Comandata dall’albero con vite senza fine e dall’albero a collo d’oca (detto anche a gomiti), il tutto assemblato in un unico dispositivo che permette rapide e precise micro regolazioni della forza di taglio, con sistema di lubrificazione a caduta d’olio continua. Questo sistema costruttivo garantisce lunga durata tecnica del cuore operativo di questa Autoplatina. Telaio portafustella con bloccaggio rapido pneumatico. La barra pinza singola è costituita da 8 pinze, permette la regolazione precisa di ogni barra, adeguandosi a qualsiasi esigenza tecnica del materiale da lavorare. Le barre pinza sono costruite con materiali robusti e leggeri (lega di alluminio), trattati per assicurare robustezza e bassi valori di inerzia cinetica. Sono guidate da corsie studiate e disegnate per permettere alti valori di pressione delle pinze, con linearità di movimento anche alle alte velocità, la catena di movimento delle pinze è costruita da una società inglese del gruppo Renault.
  • Lubrificazione automatica centralizzata. Canalizzazione che arriva a tutte le parti meccaniche in movimento. 
  • Estrattore degli sfridi di fustellatura (pulitore). Questa unità di separazione degli sfridi (stripping unit), pulisce tutto escluso solo il lato pinza. Risulta quindi particolarmente utile nei lavori fustellati che presentano molte impronte. Il sistema di sollevamento è controllato elettricamente e rende semplice e conveniente la rettifica periodica della piastra. Il suo sistema di centratura accorcia moltissimo i tempi di avviamento, anche perché è sincronizzato con la regolazione della posizione della fustella di taglio. Il suo movimento superiore, medio ed inferiore, è guidato da tre dispositivi meccanici collegati tra loro in modo da assicurare un perfetto sincronismo ed efficacia operativa anche alle alte velocità produttive. Possibilità di impostare le zone di pulitura mediante perni (chiodi), oppure con telaio.
  • Sistema di trasporto dei fogli. La catena guida del sistema di alimentazione (mettifoglio), garantisce una corsa affidabile e stabile. Possibilità di regolare la decelerazione, nell’uscita alta pila, per il corretto posizionamneto dei fogli leggeri anche alle alte velocità. La catena guida e le catene delle barre pinza sono tutte prodotte in Europa.
  • Uscita alta pila. Dispone del sistema di sicurezza salva piede. Dispositivo di decelerazione a spazzole ed aria che assicura l’ottima impilatura dei fogli. Regolazione della tensione delle catene guida delle barre pinza, per garantire una lunga durata tecnica delle stesse. Dispositivo Pneumatico per il prelievo di campioni di produzione, usufruibile in modo semplice e sicuro anche con la macchina in regime di produzione ad alte velocità.


  • Formato carta massimo, mm. 1500 (lato pinza) x 1100.
  • Formato carta minimo, mm. 550 (lato pinza) x 500.
  • Formato fustellato massimo, mm. 1490 x 1090.
  • Presa pinza regolabile da mm. 6 a 12.
  • Velocità meccanica massima, solo con stazione di fustellatura, 4.500 cicli / ora.
  • Pressione massima di esercizio, 300 T.
  • Precisione di fustellatura,  +/- 0,5 mm. .
  • Massima altezza di carico del mettifoglio, mm. 1600.
  • Massima altezza della pila in uscita, mm. 1450.
  • Spessori carta lavorabili, carta / cartoncini / micronda e cartone ondulato non superiori a 8 mm di spessore (da 200 a  2.000 gr/m2) ,
  • Peso netto della macchina, Kg. 19.000 (19 T).
  • Potenza elettrica massima richiesta, Kw. 21,50.
  • Aria compressa richiesta, 0,2 m3 / min. con pressione di esercizio di 0,8 mp.
  • Ingombri : lunghezza di cm. 870 x larghezza di cm. 430 x altezza di cm. 230 (inclusa la pedana di servizio).

Video

back to top